Mi gioco la Pasqua

Alternative al "classico" lavoretto

Articolo in costante aggiornamento.

Ricorderò l’anno scolastico 2019-2020 come l’anno dei cambi di programma…

Approfitto dei cambi di direzione, dei punti di vista multipli e mi tuffo nella ricerca di strade alternative nel pieno spirito di Sperimentaula.

Considerato che i bambini sono a casa, mi sembra strano invitarli a preparare con i genitori un biglietto d’auguri da regalare… ai genitori!

E quindi? Niente lavoretto di Pasqua? Niente bigliettino?!

No. Proprio no.

In alternativa, però, per la Settimana Santa ho pensato di proporre una serie di giochi e curiosità che accompagneranno i bambini da mercoledì a Pasquetta.

Ho raccolto idee qua e là, nella tradizione e sulla rete e le ho rielaborate a modo mio…

Mercoledì

Giovedì

Friuli: si piturin i ûfs

I bambini colorano le uova sode o svuotate (cosa difficilissima, credetemi!) con colori naturali come caffè, vino rosso, cavolo nero, cipolla, muscari (i fiorellini viola a forma di “pannocchietta”) oppure con tempere, acquerelli, pennarelli… Le uova vengono messe in un bel cestino che decorerà la tavola pasquale e serviranno a Pasquetta per giocare a “Tire la palanche”.

England: Maundy Money

La regina regala alcune monete d’argento agli anziani; la tradizione vuole che il valore delle monete e il numero di uomini e donne che le ricevono sia pari agli anni della sovrana. Quest’anno la regina Elisabetta compie 94 anni, quindi dovrebbe donare the Maundy Money a ben 94 uomini e 94 donne.

Venerdì

Friuli: non si lavora la terra.

“No si va te tiare, frute!” diceva mio nonno. Quando gli chiedevo il perchè, mi rispondeva che non si doveva disturbare la terra perché anche lei era triste per la morte di Gesù. Non so se fosse vero, ma mio nonno (che adorava stare nell’orto) per un giorno lasciava riposare rastrello e annaffiatoio.

England: hot cross buns

Sono dei dolcetti che ricordano la fine della Quaresima e la croce di Gesù. Si preparano dei panini dolci spesso arricchiti con spezie, uvetta o canditi; prima di metterli nel forno, sopra ogni panino si traccia una croce con il coltello; una volta cotti la croce sarà bella larga; la croce può anche essere disegnata con la glassa bianca.

Sabato

Questa è una giornata di silenzio, di attesa

Alla sera, per chi va in chiesa, c’è la cerimonia del fuoco e della luce.

Sul sagrato (lo spazio davanti alla chiesa) si accende un fuoco; dal fuoco si accende il cero pasquale (una grandissima candela); dal cero si accendono pian piano tutte le altre candele. È una cerimonia lunga, ma speciale. Si entra nella chiesa buia e un po’ alla volta si accendono le luci.\ Poi, dopo due giorni di silenzio, suonano le campane e annunciano che Gesù risorge, portando vita e luce.

Pasqua e Pasquetta

Friuli: “Tire la palanche”

Si gioca in giardino usando le uova colorate Giovedì Santo e una moneta. Si posiziona l’uovo a qualche passo di distanza (a terra, in un portauovo appoggiato su una sedia…) e ogni giocatore cerca di colpire l’uovo con la sua moneta. Se la moneta resta conficcata (“piantata”) nell’uovo, il giocatore vince uovo e moneta.

England: Easter Bunny egg hunt

Il Coniglietto Pasquale passa in ogni giardino e nasconde le uova per i bambini che si sono comportati bene. I bambini giocano a una “egg hunt” (caccia alle uova), una specie di caccia al tesoro per trovare le uova. Chi le trova, le vince!

Potete costruire le orecchie del Coniglietto Pasquale e giocare a “Catch the Easter Bunny”. The Easter Bunny indossa le orecchie e si nasconde; gli altri lo cercano; chi lo trova diventa il nuovo Coniglietto Pasquale.

Gisella Cossaro

Laureata in Scienze della Formazione Primaria, insegna dal 2003 nella Scuola Primaria.
Il disegno, la cucina e il giardinaggio sono gli hobby che le piace portare in classe.

Questo lavoro è distribuito sotto licenza Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International